Please enable JS

D&O - Directors' and Officers' Liability

A fronte delle crescenti responsabilità che gravano sulle figure apicali delle società, una copertura assicurativa D&O – Directors & Officers – permette alle società di tutelare il loro patrimonio personale nei casi in cui vengano coinvolti in un eventuale risarcimento danni. La polizza D&O risponde in caso sia imputata non solo la responsabilità aziendale, ma anche quella personale ed economica dell’amministratore.

COSA DICE LA LEGGE?

Il nuovo Codice della Crisi di impresa e dell’Insolvenza (D. Lgs. n. 14/2019) ha riformato in modo organico la disciplina delle procedure concorsuali ed è inoltre intervenuto su alcune disposizioni del Codice civile in materia di doveri e responsabilità degli amministratori. L’entrata in vigore del codice nella sua interezza è fissata per il prossimo 15 agosto 2020 ma alcuni articoli sono già esecutivi dallo scorso 16 marzo 2019. Tra le misure già in vigore vi sono alcune novità che introducono l’obbligo a carico degli amministratori di dotare la società di uno specifico assetto organizzativo, amministrativo e contabile, adeguato alla natura e alle dimensioni dell’impresa, idoneo a far emergere tempestivamente la crisi. L’obbligo, che incombe indifferentemente su tutti gli amministratori, muniti o meno di deleghe, deve intendersi come vero e proprio obbligo di compliance aziendale che amplia le responsabilità di gestione fino allo sconfinamento nell’ambito di una responsabilità di vigilanza. Altro passaggio essenziale della riforma riguarda la valutazione da parte del Curatore della correttezza dell’operato del management sia sulla base di criteri di efficienza prima che la crisi si manifesti sia sulla valutazione del tempestivo ricorso agli strumenti che il nuovo Codice predispone per la gestione della crisi. La riforma introduce inoltre un nuovo parametro presuntivo di quantificazione del danno in forza del quale si può determinare il danno risarcibile da parte degli amministratori, che sarebbe pari dalla differenza aritmetica tra il patrimonio netto della società al momento in cui gli amministratori avrebbero dovuto “portare i libri in tribunale” e il patrimonio netto al momento della cessazione della carica o dell’apertura della procedura concorsuale. Tale presunzione di fatto inverte l’onere della prova sull’effettiva consistenza del danno, attribuendo, sul piano processuale, un indubbio vantaggio alla curatela a tutto discapito della difesa degli amministratori.

CHI CONTRAE E CHI COPRE LA POLIZZA D&O?

La Polizza D&O dev'essere contratta dall'azienda stessa e assicura Passati, presenti e futuri):

  • Amministratore Delegato/Amministratori Unici;

  • Direttori Generali;

  • Membri del CdA;

  • Membri del Collegio Sindacale e Membri del'Organismo di Vigilanza;

Viene inoltre tutelato ogni dipendente della Società che eserciti funzioni manageriali o di supervisione o rivesta una Carica Direttiva esterna, chi compie un atto dannoso relativo ad una funzione assicurata, ad esempio in relazione ad un sinistro di lavoro o nel quale il dipendente è co-imputato, o ancora per un sinistro nel quale si contesti a tale dipendente di essere responsabile quale amministratore di fatto di una Società.

COSA COPRE UNA POLIZZA D&O?

La polizza nel dettaglio assicura i seguenti rischi:

  • Danni al patrimonio personale;

  • Danni relativi alla reputazione aziendale;

  • Conseguenze negative sul business (rallentamento dell’attività);

  • Eventuale stato di crisi dell’azienda;

COSA POSSIAMO FARE?

For Insurance Broker, grazie ad una profonda conoscenza del mercato e ad una collaborazione con le migliori Compagnie assicurative internazionali, è in grado di supportare le aziende e gli amministratori nella valutazione e gestione di questo tipo di rischio. Grazie ai nostri esperti, siamo in grado di proporre polizze D&O ad-hoc che soddisfino le esigenze di ogni singolo cliente.

CONTATTACI

Inviaci una mail a
insurance@forinsurance.it
o chiamaci allo
+39 0423 370848